Il Sigillo

 
Ho chiuso il plico con dentro le idee che di spazzatura fanno montagne in una cassa di ferro in fondo all'abisso che nella mia mente aleggia infinito sono stato ingenuo nel dare fiducia nell'aspettare nel dimenticare meglio un rimorso ora per me che un triste rimpianto che un solco lascia il vaso è colmo mia cara tortura creata da me che di me si nutre e tutto si versa oltre il suo argine e inonda la terra sotto i miei piedi